7 trattamenti viso che considero da bollino rosso 🔴

I trattamenti antirughe che ritengo troppo aggressivi per la pelle

Non si tratta di trattamenti pericolosi per la salute ma poco coerenti con la mia idea di naturale e fisiologico.
Analizziamo insieme un po’ più da vicino quali sono gli effetti di questi trattamenti mettendo sul piatto della bilancia risultati e benefici per la pelle
7 trattamenti da bollino rosso

Una scelta consapevole

Sappiamo tutte come funziona: la pelle perde elasticità, si formano le rughe, ti guardi allo specchio e ti vedi il viso svuotato…
 
E allora a volte ci facciamo convincere dal super trattamento che è di moda, perchè dà risultati incredibili ed immediati, senza però andare più in profondità a capire anche i contro che ci possono essere dietro!
 
Perché il più delle volte non è la rughetta fine a se stessa a farci vedere invecchiate ma è il colorito opaco della nostra pelle, la grana non liscia, la nostra postura, lo sguardo spento!
 
Ho deciso allora di spiegarti un po’ più nel dettaglio come funzionano i trattamenti che considero invasivi per il tuo viso e perchè.
Penso che conoscerli più da vicino ti possa permettere di fare una scelta consapevole su come prenderti cura del tuo viso.
 
La consapevolezza è e rimane la nostra arma migliore, per prenderci cura della nostra bellezza dentro e fuori, al di là della moda, del marketing o delle false promesse di pubblicità, il più delle volte ingannevoli agli occhi di chi appunto non ha conoscenza!
 
Il funzionamento della pelle è uno solo e se sai come funziona, sai come prendertene cura!
 

Il tuo viso è unico

In questo articolo voglio parlarti di quelli che considero trattamenti antirughe da bollino rosso.
Non si tratta di trattamenti pericolosi per la salute ma poco coerenti con la mia idea di naturale e fisiologico.
Non rispettare l’equilibrio naturale della pelle e trattarla con trattamenti invasivi comporta sempre un prezzo da pagare.
Analizziamo insieme un po’ più da vicino quali sono gli effetti di questi trattamenti.
 
Sono assolutamente contraria ai trattamenti invasivi, che spesso creano danni diretti o indiretti, ai quali preferisco senza dubbio trattamenti considerati più “blandi” ma che donano un viso naturale, idratato e luminoso.
Sono contraria a false promesse di trattamenti miracolosi, che cancellano le rughe per sempre e in breve tempo.
 
Conoscere la tua pelle, scegliere prodotti naturali ed efficaci, conoscere gli effetti positivi e negativi dei trattamenti più diffusi, preserverà te, la tua pelle e il tuo portafoglio.
 
Il tuo viso è unico e prezioso: rispecchia tutte le esperienze della tua vita.

Il concetto del Pro-Aging

Non dobbiamo accanirci a combattere i segni del tempo, gli anni che passano e tutto quello che di negativo ci impongono sull’avanzare dell’età!
 
Devi essere grata ogni giorno di poter andare avanti con gli anni, di festeggiare quel compleanno in più, di vederti quella rughetta in più sul viso: è segno che sei viva!
 
Dall’altra parte però sai anche che il mio motto è
ACCETTARSI SENZA SMETTERE MAI DI MIGLIORARSI, in modo naturale!!
 
Le rughe sono una naturale conseguenza dell’espressione delle nostre emozioni (lo possiamo vedere anche nella mappa delle rughe del viso): non possiamo cancellarle come con una gomma passata su un pezzo di carta.
Però possiamo renderle meno evidenti e lavorare in prevenzione per ritardarne la comparsa, “senza trucco e senza filtri”, accettandoci anche con qualche ruga, perchè ci dice chi siamo!

Quali sono i 7 trattamenti antirughe più invasivi

COS’E’

Il peeling chimico è un trattamento di medicina estetica che comporta, attraverso l’applicazione di determinate sostanze sulla cute del volto, una lenta, progressiva e profonda esfoliazione del volto, tanto da dover mantenere bendato il viso per giorni.

 

 

COME AGISCE e RISULTATI

COSTO

EFFETTI COLLATERALI

CONTROINDICAZIONI

COS’E’
La microdermoabrasione è un trattamento medico estetico, che si prefigge l’obiettivo di attenuare diversi tipi di inestetismi cutanei – legati all’avanzare dell’età e non – attraverso la levigazione della pelle e lo stimolo del rinnovamento cellulare.

La microdermoabrasione viene eseguita allo scopo di rimuovere porzioni di cute superficiale, esercitando così un’azione levigante e stimolando al contempo il ricambio cellulare.

Per rimuovere gli strati superficiali della cute, si possono utilizzare diversi materiali, fra cui quelli maggiormente impiegati sono i cristalli di corindone, oppure i microgranuli di idrossido di alluminio.



COME AGISCE e RISULTATI

COSTO

EFFETTI COLLATERALI

CONTROINDICAZIONI

COS’E’
Il Botox è il nome con il quale si vuole indicare il trattamento con il Botulino antirughe, la tossina botulinica utilizzata per “appianare” le rughe che compaiono sul volto.
La tossina botulinica per intenderci è quella responsabile anche della contaminazione di alcuni alimenti, la cui ingestione può portare a vere e proprie intossicazioni.

L’iniezione del botulino antirughe, autorizzata in Italia dal 2004, avviene nell’intramuscolo ed è consigliata dai medici per distendere ed appianare solo alcuni tipi di rughe causate dalla continua contrazione dei muscoli facciali: le glabellari, le “zampe di gallina”, le rughe frontali.
Tuttavia, alcuni medici utilizzano la tossina botulinica anche per migliorare l’aspetto delle rughe naso-labiali e delle collane di venere, le rughe che si formano sul collo. Generalmente. non viene utilizzato nelle linee intorno alla bocca perché potrebbe essere difficile parlare e mangiare. Attenzione però l‘uso di questa sostanza è consigliata nell’appianare rughe non troppo profonde.

COME AGISCE e RISULTATI
Il botulino antirughe è un miorilassante in grado di rilassare i muscoli facciali attraverso l’interruzione della comunicazione fra questi ultimi e le terminazioni nervose che li innervano.
I “risultati” si vedono nel giro di due o tre giorni e il massimo dell’effetto si ottiene nell’arco di 5-6 settimane.
L’effetto ottenuto con l’uso della tossina botulinica è temporaneo e i muscoli ricominciano a contrarsi nell’arco d 3-6 mesi.
Vista l’azione miorilassante, il botulino antirughe è utile nel contrastare solo le rughe causate dall’iper-contrazione dei muscoli mimici facciali. Al contrario, non risulta efficace nel trattamento delle rughe provocate da altri fattori, quali, ad esempio, l’eccessiva esposizione ai raggi UV.

COSTO
Il costo di una seduta dipende dalla quantità di botulino antirughe utilizzato, dall’estensione dell’area da trattare e dal medico che esegue il trattamento. I prezzi quindi possono variare anche di molto ma generalmente sono compresi fra i 200 e 1.000 euro circa.

EFFETTI COLLATERALI
Anche se l’impiego del botulino antirughe oggi è considerato “sicuro”, può comunque dare origine ad effetti collaterali. Alcuni di questi sono di lieve entità e considerati normali, o comunque piuttosto comuni. Altri, invece, possono essere più gravi.

Fra gli effetti indesiderati che possono manifestarsi subito dopo l’iniezione di botulino antirughe, abbiamo:

  • Dolore e/o bruciore in corrispondenza del sito d’iniezione;
  • Sensazione di formicolio;
  • Gonfiore e arrossamento;
  • Formazione di piccoli lividi.

Oltre a quelli sopra elencati, l’iniezione del botulino antirughe può causare effetti collaterali più gravi, come:

  • Mal di testa;
  • Calo della vista;
  • Lacrimazione;
  • Secchezza oculare;
  • Gonfiore della palpebra;
  • Ptosi delle palpebre e delle sopracciglia;
  • Paresi facciale;
  • Nausea e vomito;
  • Insonnia;
  • Malessere;
  • Piressia;
  • Tinnito;
  • Vertigini;
  • Sincope;
  • Atrofia muscolare

Infine, da non dimenticare la possibile insorgenza di reazioni allergiche in individui sensibili. Tali reazioni, solitamente, si manifestano con difficoltà respiratorie e gonfiore al volto, oppure con la comparsa di un eritema noduloso.

CONTROINDICAZIONI
Trattandosi di un farmaco a tutti gli effetti, peraltro potenzialmente pericoloso se non impiegato correttamente da mani esperte, l’uso del botulino antirughe presenta alcune controindicazioni che non devono essere sottovalutate. Più nel dettaglio, l’impiego della tossina botulinica è controindicato:

  • In caso di allergia nota alla stessa tossina botulinica 
  • I pazienti con allergia all’albumina, cioè una proteina, non dovrebbero usare il botox.
  • Nei pazienti affetti da miastenia grave o neuropatia motoria
  • In pazienti con sindrome di Eaton Lambert
  • In presenza di infezioni e/o infiammazioni localizzate nell’area in cui deve essere effettuata l’iniezione di botulino antirughe (ad esempio, infezioni cutanee)
  • In gravidanza e durante l’allattamento.

Inoltre il ricorso alle iniezioni di botulino antirughe dovrebbe essere evitato nei pazienti in terapia antibiotica (in particolare, a base di amminoglicosidi) e nei pazienti in terapia con farmaci che potrebbero incrementare l’azione rilassante muscolare indotta dalla tossina botulinica (come, ad esempio, altri farmaci miorilassanti).

Infine, la tossina botulinica deve essere somministrata con estrema cautela in pazienti etilisti (alcolisti), poiché potrebbero risultare maggiormente sensibili all’azione esercitata.

COS’E’
Il termine filler deriva dall’inglese riempire.

Il filler è una sostanza iniettabile, a base di acido ialuronico o collagene, e ha una funzione riempitiva e volumizzante.
E’ quindi consigliato per per riempire le rughe e per aumentare il volume di guance, labbra e glutei.

I filler in commercio possono essere suddivisi in tre grandi categorie:

  • Filler biodegradabili o riassorbibili.
  • Semipermanenti o parzialmente sintetici.
  • Permanenti o completamente sintetici (non riassorbibili).

COME AGISCE e RISULTATI
I filler più usati sono quelli riassorbibili e richiedono un impegno regolare per mantenere i risultati desiderati.

I filler semi permanenti possono durare da alcuni mesi fino a un paio d’anni.
Quelli permanenti hanno un durata a volte di decenni e infine quelli maggiormente consigliati.
Quelli riassorbibili, per esempio all’acido ialuronico, hanno una durata che va dai 2 ai 12 mesi. In questo caso le sedute necessarie a mantenere i risultati ottenuti possono variare da 2 a 3 all’anno.

Esistono poi istruzioni post iniezione che il medico dovrà dire al paziente.

COSTO
Sebbene i filler non costino quanto gli interventi di chirurgia estetica, anch’essi hanno dei prezzi mediamente elevati.
Un trattamento riempitivo con acido ialuronico può costare tra i 150 e i 2000 euro per un quarto d’ora/venti minuti di trattamento, sempre in base allo specialista a cui ci si rivolge, oltre che alla zona dove viene effettuato.

EFFETTI COLLATERALI

Come qualsiasi procedura medica, l’uso del filler all’acido ialuronico comporta dei rischi che vanno considerati attentamente prima di decidere di sottoporsi al trattamento.

Tra i rischi più comuni associati all’utilizzo del filler all’acido ialuronico troviamo:

  • Reazioni avverse: può verificarsi un’infiammazione, gonfiore, arrossamento e sensibilità nella zona trattata. In rari casi, possono verificarsi anche infezioni o necrosi della pelle.
  • Asimmetria: il filler può non distribuirsi in modo uniforme, portando a un aspetto non naturale o asimmetrico della zona trattata.
  • Allergie: alcune persone possono sviluppare reazioni allergiche all’acido ialuronico, anche se queste sono rare.
  • Effetti temporanei: il filler all’acido ialuronico ha una durata limitata nel tempo, solitamente dai 6 ai 18 mesi, quindi i risultati del trattamento possono essere temporanei.
  • Dolore: può verificarsi un certo livello di dolore o fastidio durante o dopo l’iniezione del filler.

Sono spesso correlate all’iniezione stessa:

  • Comparsa di edema
  • Arrossamento della pelle
  • Prurito
  • Eritema
  • Sensibilità
  • Pallore localizzato
  • Irregolarità
  • Piccoli lividi

Ci sono poi rarissime complicanze più gravi come necrosi, perdita della vista, ascesso o infezioni localizzate del sito d’iniezione.

CONTROINDICAZIONI
Partiamo col dire che un trattamento a base di filler può essere eseguito soltanto da medici specializzati e che i prodotti non devono contenere sostanze cancerogene, devono essere atossici e che la loro consistenza dovrebbe essere quanto più simile possibile al tessuto del soggetto.

Nel caso in cui il paziente noti una reazione infiammatoria cutanea lo stesso giorno della procedura come herpes, acne o eczema, deve disdire l’appuntamento.

Prima di un’iniezione di acido ialuronico è importante che il paziente prenda alcune precauzioni per evitare complicazioni.

Al fine di evitare la formazione di ematomi post-iniezione, è imperativo che il paziente interrompa il consumo di anticoagulanti come aspirina, antinfiammatori, vitamina C o integratori alimentari a base di omega 3 o Ginkgo Biloba, almeno da 5 a 7 giorni prima della procedura.
Infatti, tutti questi composti mirano a fluidificare il sangue e possono quindi favorire la formazione di lividi o ematomi dopo le iniezioni di acido ialuronico.

Alcune controindicazioni per l’uso del filler all’acido ialuronico sono:

  • Gravidanza e allattamento: le donne in gravidanza o in allattamento dovrebbero evitare questo tipo di trattamento.
  • Malattie autoimmuni: persone con malattie autoimmuni come lupus o sclerosi multipla dovrebbero evitare questo tipo di trattamento.
  • Infezioni: persone con infezioni cutanee attive dovrebbero evitare il filler fino a quando l’infezione non è completamente guarita.
  • Cicatrici: persone con cicatrici recenti nella zona in cui si desidera iniettare il filler dovrebbero evitare il trattamento.
  • Farmaci anticoagulanti: le persone che assumono farmaci anticoagulanti o che hanno una storia di problemi di coagulazione del sangue dovrebbero consultare il loro medico prima di sottoporsi al trattamento.

COS’E’
I laser impiegati contro le rughe sono sostanzialmente di due tipi , che prendono il nome dalla sostanza che costituisce il cosiddetto mezzo attivo , ovvero il materiale che opportunamente stimolato emette la radiazione luminosa :

il laser CO2 , cioè ad anidride carbonica . Si tratta quindi di un laser a gas .
il laser Erbium , che è un laser a stato solido , perché il mezzo attivo è appunto l’erbio , un elemento chimico presente sulla tavola degli elementi con numero atomico 68.
Il laser emette un raggio di luce ad alta intensità , che ha tra le caratteristiche quella di essere direzionato in una area precisa e circoscritta ( il termine esatto è fascio collimato ) ; la luce viene assorbita dall’acqua presente nelle cellule della nostra pelle e ne provoca la vaporizzazione . Questo crea delle micro – lesioni che si riparano con la sintesi di nuovo collagene e nuove cellule , così la pelle appare più liscia , compatta e dall’aspetto più giovane. Il termine corretto di questo processo è fototermolisi selettiva .




COME AGISCE e RISULTATI

COSTO

EFFETTI COLLATERALI

CONTROINDICAZIONI

COS’E’

La luce pulsata è una luce laser diffusa che può penetrare diverse profondità nella pelle per correggere le imperfezioni e stimolare il collagene.

Su una lunghezza d’onda, la luce agisce su più livelli



COME AGISCE e RISULTATI

COSTO

EFFETTI COLLATERALI

CONTROINDICAZIONI

COS’E’
Il Needling o il dermaroller o collagen induction therapy e in italiano Microperforazione Cutanea Rigenerativa (MCR) è una tecnica che permette di lavorare in profondità sui vari inestetismi della pelle, attraverso una profonda stimolazione del ricambio cellulare.
Praticamente è un roller composto da dischi rotanti, contenenti dei piccoli aghi in acciaio sterile che, girando sulla pelle del viso, creano delle piccole perforazioni.
Gli aghi sono di dimensioni variabili (1mm – 1,5mm – 2mm) in base allo spessore della cute da trattare.

COME AGISCE e RISULTATI
La cute in sostanza viene sottoposta a molteplici micro-perforazioni, effettuate tramite questo rullo.
In questo modo, a contatto con la pelle si genera un microtrauma, che dovrebbe dare il via ai meccanismi di riparazione del tessuto e stimola la produzione di collagene ed elastina da parte dei fibroblasti, provocando, così, il rimodellamento dell’area trattata.
Il trattamento è indicato per migliorare la luminosità e la compattezza cutanea, aiuta a diminuire le macchie del volto, attenua le piccole rughe delle guance, quelle della regione labiale e delle eventuali cicatrici da acne e da danni da foto-invecchiamento.

Il needling prevede varie sedute, almeno 3 o 5, da effettuare a distanza di 30-60 giorni.
Dopo 2/3 mesi infatti è possibile notare gli effetti benefici del trattamento, questo tempo è necessario alla formazione del nuovo collagene. Successivamente al primo periodo di trattamento, è consigliato fare delle sedute di mantenimento per appunto mantenere il risultato ottenuto.

COSTO
La durata della seduta di trattamento è di 15/20 minuti e ha un costo che parte da 150€

EFFETTI COLLATERALI
Nonostante il trattamento non sia particolarmente invasivo, è necessario seguire con attenzione i consigli del medico per evitare infezioni ed effetti collaterali.

CONTROINDICAZIONI
Il trattamento needling è sconsigliato alle donne in gravidanza e in corso di allattamento, alle persone che soffrono di collagenopatie, problemi di cicatrizzazione o circolatori.
Prima di sottoporsi a questo tipo di trattamento è necessario accertarsi di non soffrire di problemi di coagulazione sanguigna e di non star effettuando cure farmacologiche che la inibiscano temporaneamente.
Il needling è sconsigliato ai soggetti con patologie cutanee per evitare di aggravare lo stato della malattia.

Hanno tutti una cosa in comune: l’effetto levigante.
La grana della pelle migliora, i pori dilatati diminuiscono, le rughe sono meno profonde.
Starai pensando: FANTASTICO!
Peccato che, come la carrozza di Cenerentola la sera del ballo, il risultato scompaia e si trasformi in “zucca” con conseguenze per la pelle che la fanno sembrare più una zucca di Halloween che una zucca della fata madrina!!
 
Lascia che ti spieghi cosa succede ogni volta che danneggi la superficie della pelle con questo tipo di trattamenti.

La tua pelle non ha riserve infinite!!

La tua pelle è dotata di una riserva funzionale.
Cosa significa?
Significa che la pelle ha una capacità di rigenerazione limitata.
 
Quando il trattamento medico-estetico danneggia la tua pelle, si attiva una risposta antinfiammatoria e l’attivazione di un turn over cellulare.
Questo comporta due conseguenze:
 
  1. Il processo di riparazione.
  2. Il consumo della tua riserva funzionale
Per processo di riparazione non si intende la rigenerazione della pelle, ATTENZIONE!
La riparazione comporta un nuovo strato di cute in superficie e nuovo collagene nel derma.
Il nuovo collagene però  è di tipo fibrotico, rigido e poco elastico.
 
Nel caso del consumo della riserva funzionale capiamo prima cos’è.
La riserva funzionale è la capacità di generare nuovi strati di pelle ed ha un numero limitato di volte (questo vale anche per i capelli ed è più comprensibile capirlo perchè dopo un numero di cadute e ricrescite, il capello non nasce più!)
Stimolare il turn over con trattamenti aggressivi, riduce ulteriormente e inutilmente questo numero già limitato di attività.
Immagina di avere un pallottoliere a disposizione per tutta la vita.
Una volta spostate tutte le palline a tua disposizione la pelle sarà:
 
  • secca
  • sottile
  • poco elastica
  • ipersensibile
  • reattiva.
Già dopo i 25 anni la tua pelle, fisiologicamente, inizia ad “invecchiare”, cioè inizia a rallentare la sua rigenerazione, la produzione di collagene e di elastina, ecc..
Dopo i 40 anni, ma ancora di più dopo la menopausa, nella e sulla tua pelle si verificano cambiamenti più o meno importanti, dovuti anche al cambiamento ormonale.

Tutto questo dipende da come tratti la tua pelle durante la tua vita:
 
  1. se vivi di “rendita” con quello che madre natura e i tuoi genitori ti hanno donato
  2. se la maltratti non proteggendola adeguatamente
  3. se la danneggi con trattamenti aggressivi

Voglio invecchiare senza lifting. Voglio avere il coraggio di essere leale al viso che mi sono creata.

Le mie considerazioni finali

La riflessione che ti invito a fare è:
vale la pena fare trattamenti invasivi, a volte anche dolorosi, sicuramente costosi, sapendo che già dopo pochi mesi, la pelle tornerà come prima, anzi, peggio di prima perché sarà meno elastica e più infiammata?!
Non sarebbe meglio accettarsi e accettare i cambiamenti inevitabili che la vita ci regala (per fortuna aggiungerei!) senza smettere di migliorarsi… in modo naturale?
 
Vedi, lo scorrere del tempo non può essere fermato!
Questo significa che il processo di invecchiamento della pelle continuerà interiormente, nonostante tutto quello che farai esteriormente!
Una volta iniziati questi tipi di trattamento medico-estetico però, rischi di entrare in un circolo vizioso: sarai costretta a iniettare una quantità sempre maggiore di filler o botox, di levigare la pelle in continuazione perchè te la sentirai subito ruvida e tutto questo ritrovandoti un volto di plastica e innaturale!
 
Per quanto riguarda il botox, ad esempio, ritenuto sicuro da oltre vent’anni, non è raccomandato durante la gravidanza oppure in fase di allattamento perché non è stato testato adeguatamente e non è garantito che non vi siano danni per il bambino.
Inoltre la tossina viene “purificata” ma è pur sempre la tossina che se ingerita può causare anche la morte.
Funziona bloccando la mimica facciale, quindi le espressioni del viso e ricorda che inibire la mobilità di un muscolo comporta un’alterazione di quell’area, che sarà più rigida e meno ossigenata.
Un’applicazione eccessiva di botulino provoca uno sguardo e una forma del viso del tutto innaturale e purtroppo al giorno d’oggi accade sempre più spesso che si faccia un eccessivo utilizzo di botulino causando diversi danni, ad esempio possono snaturare l’espressione del sorriso.

Per quanto mi riguarda, mettendo sul piatto della bilancia pro e contro, preferisco tenermi una ruga in più, trattare la mia pelle con trattamenti naturali e avere il controllo delle mie espressioni facciali piuttosto che rischiare, per avere un beneficio (forse!) di 3-6 mesi!!
Se vuoi un’alternativa naturale, ad iniezioni e levigazioni eccessive,
per il trattamento delle tue rughe e non solo,
CONTATTAMI!
 
Fisseremo una prima consulenza
per capire le tue esigenze e potrò consigliarti
anche prodotti Botox-like, per donarti splendidi risultati, naturali!
Un saluto mia Beautiful 🦢 Swan

Potrebbe interessarti anche:

Cristina Lobascio
Moda

Cristina Lobascio e i suoi #segretidistile

Intervista a Cristina, Fashion Style, personal shopper e consulente d’immagine che ci svelerà i suoi #segretidistile.
L’obiettivo che si pone Cristina è quello di creare uno stile personale, coerente con il carattere della persona e consono con il suo ruolo professionale, indipendentemente dalla moda del momento!
Scopri la storia di Cristina, i servizi che offre e suoi prossimi appuntamenti…

LEGGI DI PIU' »
error: Content is protected !!

Scarica la
Beauty & Relax
BOX virtuale

e unisciti alle altre
Beautiful Swans:
le donne che vogliono
prendersi cura
di se stesse
in modo naturale!