Chi può mettere le "mani addosso" ad un cliente?

Quali figure professionali possono lavorare sul corpo delle persone

Scopriamo in questo articolo quali figure professionali possono trattare e mettere letteralmente le “mani addosso”, posso toccare il corpo di una persona senza incorrere in problemi legali e legislativi.
Capiamo insieme le differenze che ci sono tra i vari approcci e cosa si può e non si può fare.
massaggiatrice

Premessa

Benvenuta a un nuovo articolo dedicato al mondo affascinante delle professioni olistiche!
 
Oggi ci immergeremo nel tema controverso di chi può veramente mettere le mani addosso ai clienti nel senso più profondo e significativo, con una distinzione molto importante tra poterle mettere sul corpo nudo o sul corpo ma solo se vestito.
 
Perché spesso, nella marea di terminologie e codici Ateco, si può incappare in abuso di professione pensando di poter fare una cosa invece di un’altra.
 
Quando parliamo di mettere le mani addosso, non mi riferisco solo a un semplice contatto fisico ma piuttosto a un’esperienza di riequilibrio e benessere che coinvolge mente, corpo e spirito.

Non solo il medico può...

In Italia non solo la figura medica può toccare il corpo e la pelle di una persona.

 

Oltre ai medici di famiglia e tutti i medici possono eseguire procedure diagnostiche che richiedono il contatto diretto con il paziente per valutare la condizione fisica e raccomandare trattamenti appropriati, logicamente sempre in rapporto alla propria specializzazione: un dentista non potrà vedere le gambe di un paziente, un angiologo o dermatologo sì.

Professioni che possono in Italia

Ecco quindi una panoramica delle professioni che in Italia possono mettere le mani (e in alcuni casi anche i piedi) addosso ai clienti.
 
È importante ricordare che ognuna di queste discipline ha le proprie caratteristiche uniche e può offrire benefici distinti. Che si tratti di alleviare il dolore fisico, ridurre lo stress o promuovere la guarigione emotiva, c’è sicuramente una professione adatta alle esigenze di ogni individuo:

Questi professionisti sono esperti nel trattare le disfunzioni fisiche e promuovere il recupero dopo lesioni o interventi chirurgici. Utilizzano tecniche manuali come il massaggio terapeutico, la mobilizzazione articolare e l’esercizio terapeutico per migliorare la mobilità e ridurre il dolore.

I massoterapisti o MCB, sono specializzati in varie tecniche di massaggio per alleviare tensioni e dolori muscolari e migliorare il rilassamento muscolare. È l’unica figura che può effettuare il massaggio sportivo.

L’estetista è l’unica figura non medica, oltre al massoterapista, che può toccare il corpo delle clienti, la loro pelle e offrire un cambiamento!
E’ la figura che può effettuare il linfodrenaggio, applicare fanghi, lavorare la cellulite, fare la pulizia viso togliendo i punti neri ed utilizzare anche tecnologie (esempio pressoterapia) per aumentare i risultati.

Anche se spesso associate alla bellezza e al trattamento della pelle, molte estetiste offrono anche massaggi e trattamenti corporei che possono contribuire ad un cambiamento fisico e al benessere generale del cliente.

I chiropratici si concentrano sulla correzione dei problemi muscolo-scheletrici attraverso manipolazioni vertebrali e altre tecniche manuali.

Il loro obiettivo è migliorare l’allineamento spinale e alleviare il dolore muscolare e articolare ripristinando il giusto funzionamento della colonna vertebrale, dell’apparato muscolo scheletrico e del sistema nervoso affrontandole in modo altamente specifico

Simili ai chiropratici, gli osteopati si concentrano sul riequilibrio scheletrico del corpo e sul trattamento dei disturbi muscolo-scheletrici attraverso tecniche manuali come la manipolazione osteopatica e il rilascio miofasciale.

In questa categoria rientrano tutte quelle categorie-professioni che operano nell’ambito della medicina alternativa, seguendo i principi dell’olismo.
Si occupa di “salute” psicofisica dal punto di vista energetico, attraverso trattamenti e tecniche di vario tipo, come:
massaggi, esercizi di movimento corporeo, reiki, terapisti shiatsu, yoga, yoga facciale, pratiche meditative e counseling, riflessologia, chinesiologia, aromaterapia, ecc…

Abuso di professione

Iniziamo con il dire quando si incappa nell’abuso di professione.
 
Il requisito dell’abusività richiede che la professione sia esercitata in mancanza dei requisiti richiesti dalla legge, come ad esempio il mancato conseguimento del titolo di studio o il mancato superamento dell’esame di Stato per ottenere l’abilitazione all’esercizio della professione.
 
Senza andare su abusi di professione medica che mi sembrano scontati: un operatore olistico ma nemmeno un’estetista, può fare diagnosi, non può prescrivere nulla o usare la parola curare, riferiti al proprio cliente.
 
Ci sono abusi di professione che possono non sembrare gravi dal punto di vista di applicazione ma lo sono a livello legale.
 
Quindi ad esempio un operatore olistico non può fare un massaggio linfodrenante a meno che sia anche estetista (non prendendo in considerazione anche i requisiti igienico-sanitari e di sicurezza), questo perché non possiede il titolo di studio rilasciato dallo Stato, per diventare estetista.
 
Allo stesso tempo un riflessologo plantare non può andare a fare un massaggio ayurvedico sul corpo di un cliente perché non possiede nessun attestato di partecipazione che indichi che ha fatto il corso per quel tipo di massaggio, oltre al fatto che ha le competenze e i requisiti per trattare i piedi dei suoi clienti e non per trattare il corpo “nudo” del cliente.
 
E ancora: un terapista shiatsu può trattare il corpo VESTITO di un cliente, non potrà praticare massaggi direttamente sulla pelle, a meno che oltre al percorso shiatsu, abbia fatto un corso per uno specifico massaggio.
 
E così potrei andare avanti all’infinito.
 
Ogni professione ha le proprie regole e l’esercizio di determinate professioni è riservato a soggetti in possesso di qualifiche, titoli o esami, riconosciuti eventualmente anche dallo Stato .
Vuoi imparare le tecniche olistiche?
CONTATTAMI!
 
Fisseremo una prima chiamata conoscitiva
per scoprire le tue esigenze e capire se possiamo lavorare insieme, per aumentare la tua professionalità

Le mie considerazioni finali

Al di là dell’aspetto legale e delle disposizioni legislative, penso che ognuno debba essere cosciente della professione che svolge e che può svolgere. 
Al di là della predisposizione e voglia di fare qualcosa, bisogna capire che trattare il corpo delle persone non è un hobby nè un passatempo ma una professione vera e propria e come tale richiede competenze, esperienza e professionalità!
 
Il fatto che l’esercizio della professione olistica non sia regolamentato e sia di “libera interpretazione”, non sta a significare qualsiasi persona che abbia partecipato ad una lezione sia abilitato ad esercitare un’attività professionale per l’esercizio della quale occorrono magari anni di studio.
 
Anche se non esiste una legge precisa esistono regole del buon senso.
Buono senso di specificare per quale motivo una persona, in cambio di corrispettivo, esegua un determinato trattamento.
 
Infatti “libera professione” significa che chiunque (forse purtroppo!) può esercitarla ma alla condizione che renda noto al ricevente il proprio percorso formativo e le attestazioni conseguite.
 
Credo che l’ETICA debba sempre rimanere al primo posto!
 
Ecco perchè ho deciso di creare la mia ACADEMY HOLISTIC MASSAGE, perché mi sono accorta che “in giro” per il web e fuori, si sottovaluta la professione del massaggiatore olistico, facendo credere che basta un corso di un giorno per poter massaggiare già dal giorno dopo o ancor peggio con un modulo in PDF, ricevendo un attestato di partecipazione!!
 
Come ormai dovresti sapere “nasco” come estetista e quindi parte di anatomia, fisiologia, dermatologia ho dovuto necessariamente studiarle ma anche una volta terminata la scuola ho continuato, e continuo ancora, la mia formazione, perchè non si smette mai di imparare!
 
Non pretendo che un operatore olistico conosca a memoria anatomia e fisiologia del corpo (penso che neanche i medici sappiano tutto a memoria!) ma avere una base di conoscenza SI’ perchè con il massaggio si danno molti benefici ma si rischia anche di fare dei danni!
 
In conclusione le “MANI ADDOSSO” si possono mettere solo se si sa quello che SI FA!
 
Per cui se sei interessata a questo mondo e far diventare il benessere la tua professione, CONTATTAMI, sarò lieta di spiegarti il percorso che con amore ho creato dalla mia esperienza quasi trentennale!
Ti saluto mia Beautiful 🦢 Swan, al prossimo approfondimento del meraviglioso mondo dell’olismo e del benessere.

Potrebbe interessarti anche:

prato metà con la neve e metà senza
Benessere

Energia a metà tra inverno e primavera

Oggi siamo esattamente a metà tra l’energia Yin e quella Yang. In questa precisa giornata di Equinozio d’Autunno lo Yin e lo Yang sono equilibrati quindi le ore del giorno e della notte sono uguali ma questo cosa significa in Medicina Tradizionale Cinese?
Scopriamolo insieme

LEGGI DI PIU' »
operatore olistico operatrice olistica
Formazione Professionale

Chi è l’operatrice (operatore) olistica?

Iniziamo questa nuova categoria nel blog che si rivolge alle professioniste del settore o alle persone che sono interessate a trasformare questa passione nel loro lavoro principale. E partiamo dal capire chi è l’operatore olistico e cosa fa realmente.

LEGGI DI PIU' »
error: Content is protected !!

Scarica la
Beauty & Relax
BOX virtuale

e unisciti alle altre
Beautiful Swans:
le donne che vogliono
prendersi cura
di se stesse
in modo naturale!