Maggio: il mese della Milza

Scopriamo insieme cosa dice la MTC

Ci nutriamo non solo di cibo ma anche di conoscenze, di letture, di relazioni e di esperienze.
Qualsiasi cosa va prima digerito e poi trasportato e trasformato per divenire parte di noi.
Infine, ciò che è sovrabbondante, inutile o dannoso andrà scartato, espulso.
Vediamo come affrontare al meglio il mese di maggio.

Maggio mese della Milza in medicina tradizionale cinese

Maggio = Milza

Siamo entrati nel pieno della primavera con l’arrivo del mese di Maggio.

 

In Medicina Tradizionale Cinese (MTC), Maggio è associato all’organo Milza (sempre dal punto di vista energetico!), associato a sua volta all’elemento terra,

Nella medicina occidentale questo organo riveste un ruolo molto poco considerato.

 

La milza infatti è classificata come un organo emopoietico (cioè che provvede all’emopoiesi, ossia alla produzione degli elementi del sangue) definito secondario, ritenuto un organo di deposito e di pulizia del sangue.

Tra le funzioni della Milza–Pancreas in Medicina Cinese (in MTC i due organi vanno in coppia) vi è quella di “trasportare e trasformare” ciò che lo Stomaco riceve: il nutrimento, sia definito come un alimento, sia come esperienze vissute.

 

Ci nutriamo anche di conoscenze, di letture, di relazioni e di esperienze.
Qualsiasi cosa va prima digerito e poi trasportato e trasformato per divenire parte di noi.
Infine, ciò che è sovrabbondante, inutile o dannoso andrà scartato, espulso.

 

Se però questo sistema non è in equilibrio, alcune funzioni possono alterarsi e compromettere il lavoro, e ne risente sempre la parte finale del ciclo: cioè quello di espulsione con la conseguenza di un accumulo di tossine e scarti.

3 Fonti di Nutrimento

Quest’organo, sottovalutato dalla medicina occidentale, è invece importantissimo perché gestisce (direttamente o indirettamente) i tre nutrimenti fondamentali dell’uomo: alimenti, ossigeno ed emozioni.

 

Vediamo nello specifico cosa provoca un deficit, cioè una carenza, di questo organo e cosa possiamo fare per prevenirlo.

Una "candela" da mantenere accesa

In MTC la sua ora è quella che va dalle 9 alle 11 del mattino, vuol dire che in questa fascia oraria ha la sua massima energia, la sua massima attività.

 

La milza rappresenta il motore dell’energia che assumiamo attraverso l’alimentazione, ed è strettamente collegata con lo stomaco.

 

Potremmo rappresentarla come una candela: come per lei il “nutrimento” corretto ed indispensabile è una fiamma costante, forte e viva, così per la Milza il nutrimento vero e proprio dato dall’alimentazione è la sua vera forza, è la sua vita.

 

Potremmo definire la milza come l’organo più facilmente esauribile ma anche più facilmente ricaricabile: soffre di vuoto ovvero necessità di essere alimentata. 

 

Nei periodi di digiuno o di carestia o di superlavoro la milza è il primo organo a soffrire.

 

Deficit della Milza dagli alimenti

Quando la milza è veramente esaurita non si ha appetito e si ha una stanchezza di base associata al desiderio di andare a letto.

 

Si ritiene che la milza gestisca l’umidità di tutto il corpo e più di ogni altro organo soffre in particolare di un eccesso di umidità, sia essa interna proveniente dagli alimenti che esterna proveniente dal clima. 

 

Quando l’umidità interna è troppo alta la milza si ingolfa nel vero senso della parola, la nostra fiammella si spegne e rischia di non accendersi perchè è come se avessimo lo stoppino bagnato

 

Si rischia allora il sovrappeso corporeo, si è delicati nella digestione, che di solito è più lunga e laboriosa, si può soffrire di micosi ricorrenti, di ipotensione arteriosa e anche di ristagno di liquidi nelle gambe.

Deficit della Milza da ossigeno

La milza è collegata con l’organo polmone, questo collegamento è essenziale in quanto gestisce l’importante e vitale funzione respiratoria e quindi la seconda essenziale fonte di nutrimento: l’ossigeno.

 

Un deficit della milza può essere collegato con forme asmatiche, tosse nervosa o ancora di groppo in gola, si può avere una sensazione di solletico o catarro in gola.

 

In questi casi può sempre essere coinvolto anche l’organo fegato anch’esso collegato direttamente con il polmone.

Deficit della Milza da emozioni

Infine nella circolazione energetica, così come nel calendario, la milza precede il cuore e con cui è strettamente collegata e si ritiene intervenga nella produzione di sangue.

 

Possiamo considerare il sangue come un organo strettamente collegato con le emozioni: non a caso hanno lo stesso prefisso: “emo”.

 

E qui troviamo il collegamento con la nostra terza fonte di nutrimento: le emozioni.

 

E’ facile capire come questo organo sia sensibile alle emozioni.

Per la salute della milza il nutrimento emozionale da evitare sono le preoccupazioni e le rimuginazioni.

 

Una carenza dell’ organo milza possono essere manifestazioni quali ansie da prestazione ma anche veri e propri attacchi di panico associati a palpitazioni e sudorazioni che sono manifestazioni legate all’organo cuore in modo indiretto.

 

Cosa si può fare per sostenere questo importantissimo organo che gestisce (direttamente ed indirettamente) i tre nutrimenti fondamentali dell’essere umano: alimenti, ossigeno ed emozioni?
Tre sono le raccomandazioni principali:

3 Raccomandazioni

Cura l’alimentazione evitando di accumulare troppa umidità, attraverso una riduzione al minimo degli zuccheri e dei latticini. E’ utile altresì non cibarsi sempre di corsa o nelle ore meno indicate.

 

Ascolta la tua stanchezza fisica e fermati in tempo per ricaricare le pile, tralasciando il dovere e il sacrificio ad oltranza magari anche chiedendo aiuto quando serve, ricordandoci che non siamo supereroine anche se lo vorremmo tanto!

 

Fai una pulizia delle emozioni negative che inevitabilmente portano un eccessivo lavoro della mente con esaurimento e perdita di energia di questo organo. A questo proposito suggerisco tecniche di respirazione, la pratica costante dello yoga o del tai chi e dello yoga facciale.

Conclusioni personali

La Medicina Tradizionale Cinese offre una prospettiva unica sulla connessione tra l’essere umano e la natura, evidenziando l’importanza di adattarsi ai cambiamenti stagionali.

 

Integrare i principi della MTC nella vita quotidiana può essere un prezioso contributo per affrontare con armonia questa transizione stagionale e accogliere la vitalità della primavera con energia rinnovata.

Non sei sicura di gestire il tuo stress?
Ti senti sopraffatta dai tuoi ritmi e sei sempre in affanno?
Vuoi migliorare qualcosa del tuo aspetto (interiore e/o esteriore) ma non sai da dove partire?
Candidati per una Consulenza Beauty & Relax direttamente con me e scopri se puoi averla in regalo!

Un saluto mia Beautiful 🦢 Swan

Potrebbe interessarti anche:

Bellezza

Sai da cosa proteggere la tua pelle?

Le radiazioni ultraviolette (o Raggi UV) possono avere diverse lunghezze d’onda che, di conseguenza, vengono assorbiti in modo diverso dal nostro corpo producendo effetti diversi. Ma quanti tipi di raggi UV esistono?

LEGGI DI PIU'
error: Content is protected !!

Scarica la
Beauty & Relax
BOX virtuale

e unisciti alle altre
Beautiful Swans:
le donne che vogliono
prendersi cura
di se stesse
in modo naturale!