Ragazze che credono in se stesse e sorridono

Ti sei mai sentita “un brutto anatroccolo”?


gruppo di ragazze sorridenti che si vedono belle per come sono

Chi definisce gli stereotipi della bellezza?

In fondo quali sono le caratteristiche del “bello”?
Bello è come tu ti senti.
Bello è come tu ti vedi: dentro e fuori.
Gli altri vedranno solo il riflesso di come tu vedi te stessa!!

Certo facile a dirsi ma poi in realtà ti guardi allo specchio e… quante volte hai pensato di non avere il fisico ben proporzionato, il viso perfetto, di non essere attraente come le tue amiche, di non sentirti mai abbastanza bella?

L’importanza attribuita dalla società, e soprattutto dai social, all’aspetto fisico fa a volte traballare la tua autostima?!

Quindi cosa fare?

È importante imparare ad accettarsi, amarsi e anche, perché no, migliorarsi e ti vedrai bella per come sei!
Perché? Perché è molto importante come ci vediamo e come ci percepiamo!

Come Maxwell Maltz scrive nel suo libro Psicocibernetica: “Cambiate l’immagine dell’IO e cambierete la personalità e il comportamento.”

Nel libro Come essere il vostro migliore amico del 1974, Mildred Newman e il Dott. Berkowitz pongono una domanda interessante: “Se non riusciamo ad amare noi stessi, da dove attingeremo il nostro amore per qualcun altro?”
Perché non puoi donare quello che non hai!!

Anche se non lo credi, ognuno di noi porta con sé, in ogni momento, una “fotografia mentale” di se stessa e agisce secondo quella immagine.

riflesso del viso allo specchio

Con questo blog non voglio avere la presunzione di cambiare nessuna ma far semplicemente capire che valorizzarsi non è soltanto apparenza, non è soltanto vanità (approfondisci leggendo la pagina “Scopri chi sono“);
avere cura di sé ti migliora anche dentro, grazie al miglioramento della tua immagine dell’IO e all’aumento della tua autostima…… e anche tu potrai trasformarti da “brutto anatroccolo” a Cigno!!

Quindi ricordati:

“Non importa che sia nato in un recinto d’anatre: l’importante è essere uscito da un uovo di Cigno!!”

Hans Christian Andersen

Lascia un Commento

error: Content is protected !!